News

EMERGENZA CORONAVIRUS: PROROGATI AL 30 GIUGNO 2020 LA PRESENTAZIONE DEL MUD E L’OBBLIGO DI VERSAMENTO DEI DIRITTI ALL’ALBO GESTORI AMBIENTALI

Con il Decreto Legge “Cura Italia” del 17 marzo 2020 n. 18, pubblicato sulla G.U. del 17 marzo 2020, è stato stabilito il rinvio al 30 giugno della scadenza per la presentazione di comunicazioni ambientali relative ai rifiuti (Mud, Comunicazione Pile e AEE e versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali)

Nello specifico, l’art. 113 (Rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti) stabilisce che sono prorogati al 30 giugno 2020 i seguenti termini di:

  1. presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) di cui all’articolo 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 70;
  2. presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell’anno precedente, di cui all’articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188, nonché trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile e accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell’articolo 17, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188;
  3. presentazione al Centro di coordinamento della comunicazione di cui all’articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49;
  4. versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali di cui all’articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n. 120.

CORONAVIRUS: APPELLO DELLE IMPRESE DI GESTIONE RIFIUTI

Gli oltre 90.000 addetti delle imprese di gestione rifiuti, tramite le loro associazioni Fise Assoambiente  e Fise Unicircular, lanciano un appello alle pubbliche istituzioni perché siano garantite, in questa fase di emergenza, certezze e adeguati supporti per gestire al meglio le inevitabili difficoltà operative che si sono determinate, tra cui il boom di rifiuti ospedalieri.

Fermi restando i vincoli imposti dalla normativa sui rifiuti circa le sue stesse finalità, ovvero, come decreta l’art. 177 del Codice Ambientale, che i rifiuti siano gestiti senza pericoli per la salute dell’uomo e senza recare pregiudizio all’ambiente, le Associazioni chiedono al Ministero dell’Ambiente e, ove di competenza, alle Regioni e agli Enti di controllo:

  • di attivarsi per una moratoria riguardo le prossime scadenze degli adempimenti ambientali (tra cui dichiarazione MUD, dichiarazione PRTR, termine pagamento dei diritti dell’Albo Gestori Ambientali), amministrativi (quali le annotazioni sui registri aziendali delle movimentazioni dei rifiuti), nonché altri requisiti formali;
  • di consentire alle aziende di effettuare le necessarie scelte organizzative ed operative per sopperire alle carenze del personale addetto ovvero a particolari esigenze determinate dal contesto emergenziale;
  • di chiarire definitivamente a livello nazionale, come già esplicitato a livello territoriale dalla Regione Lombardia, che la gestione dei rifiuti costituisce attività di pubblico interesse e, pertanto, le limitazioni generali alle attività economiche emanate dalle competenti Autorità non si applicano a tale attività.

EMERGENZA CORONAVIRUS (COVID-19)

La Cart Srl, in ottemperanza alle indicazioni fornite in queste ultime ore dalle autorità pubbliche, comunica di aver prontamente adottato sin dal giorno 23 febbraio u.s., misure precauzionali mirate alla prevenzione e al contenimento dell’emergenza coronavirus. Mediante tali misure, rivolte ai propri dipendenti ed a tutto il personale che accede a vario titolo presso le proprie sedi operative, La Cart intende farsi parte attiva e responsabile nella gestione dell’emergenza.

Emergenza Coronavirus Comunicazione La Cart

MUD 2020

Il Ministero dell’Ambiente ha reso noto sul proprio sito istituzionale che Il modello di dichiarazione ambientale, allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 24 dicembre 2018, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 8 alla Gazzetta ufficiale – serie generale – n. 45 del 22 febbraio 2019, è confermato e sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro il 30 aprile 2020, con riferimento all’anno 2019.

Quindi nulla cambia nella modulistica da utilizzare per il MUD 2020, in scadenza il prossimo 30 di aprile.

(https://www.minambiente.it/notizie/presentazione-del-modello-unico-di-dichiarazione-ambientale-mud-2020)

Rinnovo certificati ISO 9001 e 14001

In data 11/02/2020, a seguito delle risultanze dell’audit, la commissione tecnica ha deliberato il rinnovo dei Sistemi di Gestione Ambiente e Qualità (rispettivamente UNI EN ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015) per i nostri impianti di Rimini, Cesena, Sogliano al Rubicone e per il settore trasporti ed intermediazioni.

 
Troverete tali certificati nella sezione “autorizzazioni e certificati”

Rinnovo certificati sistemi di gestione

In data 21/05/2019, a seguito delle risultanze dell’audit, la commissione tecnica ha deliberato il rinnovo del Sistema di Gestione Sicurezza Applicato (BS OHSAS 18001:2007) per i nostri impianti di Rimini, Cesena, Sogliano al Rubicone e per il settore trasporti ed intermediazioni.

 
Troverete tale certificato nella sezione “autorizzazioni e certificati”

ABOLIZIONE SISTRI

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 290 del Decreto-Legge 14 dicembre 2018, n. 135 (decreto “semplificazioni”) recante “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione”, viene sancita – all’art. 6 – la soppressione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) a partire dal 1° gennaio 2019. Da tale data si torna pertanto ad una gestione della tracciabilità dei rifiuti in modalità esclusivamente cartacea (registri e formulari), fino alla definizione e alla piena operatività di un nuovo sistema organizzato e gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente.

Di seguito trovate il link  all’articolo: Dl 14 12 2018 135

Attribuzione rating di legalità – AGCOM

Il rating di legalità, rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, è uno strumento introdotto nel 2012 per le imprese italiane, volto alla promozione e all’introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale, tramite l’assegnazione di un riconoscimento –  misurato in stellette –  indicativo del  rispetto della legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta e, più in generale, del grado di attenzione riposto nella corretta gestione del proprio business.

A seguito di tale richiesta, comunichiamo che ci è stata assegnata la valutazione di  su un massimo di tre stellette.

Potrete consultare tale documento alla pagina “Autorizzazioni e Certificazioni”, cliccando visualizza documenti e scegliendo dal menù a tendina “Altra documentazione”

 

Informativa resa ai sensi del Regolamento UE 2016/679

Gentile Cliente/Fornitore,

Il Regolamento UE 2016/679 sulla protezione dei dati generali, che serve ad aumentare la sicurezza nella gestione dei dati personali, è valido in tutta Europa e l’Italia si sta adeguando alle nuove direttive.

In questo contesto, desideriamo comunicarle come La Cart srl metta in atto le nuove prescrizioni.

Categoria e tipi di dati raccolti

I dati trattati dalla Società possono includere dati comuni raccolti ai fini della conclusione del contratto col Cliente/Fornitore e/o nell’ambito dell’esecuzione e/o della stipula dello stesso.

Modalità di trattamento I dati vengono gestiti con estrema attenzione, in modo lecito e in tutta sicurezza e nello specifico vengono trattati mediante strumenti manuali, automatizzati, informatici ed elettronici atti a gestire, memorizzare e trasmettere i dati e comunque idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza.

I dati oggetto di trattamento sono raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi; sono esatti e, se necessario, aggiornati; pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;  conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti (o successivamente trattati) e secondo quanto stabilito da leggi specifiche.

Finalità del trattamento

I dati sono archiviati, raccolti e trattati nell’ambito dell’esercizio dell’attività della Società nel rispetto della normativa privacy vigente e senza la necessità di uno specifico consenso dell’Interessato per:

1. esigenze preliminari alla stipula dei contratti;

2. invio offerte/contratti;

3. adempimento degli obblighi e l’esecuzione delle operazioni previste dai contratti stipulati;

4. esecuzione degli obblighi e degli adempimenti (amministrativi, fiscali, contabili, sulla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, sull’ambiente etc.) disposti dalla legislazione vigente;

5. invio di circolari, di materiale esplicativo e di comunicazioni tecnico/commerciali.

Comunicazione e diffusione dei dati

Per le finalità di cui sopra i dati potranno essere comunicati a soggetti terzi e in particolare a istituti bancari, a fornitori di servizi strettamente necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa, ovvero a consulenti dell’azienda, ove ciò si riveli necessario per ragioni fiscali, amministrative, contrattuali o per esigenze tutelate dalle vigenti normative ovvero per fini amministrativi e/o contabili. Infine, i Dati potranno essere condivisi con autorità, enti e/o soggetti a cui vadano comunicati i dati in forza di disposizioni di legge od ordini di autorità. Tali autorità, enti e/o soggetti opereranno quali autonomi titolari del trattamento. I suoi dati potranno essere inseriti e diffusi, in ragione della sola ragione sociale, nell’elenco dei principali clienti che operano con la ns società.

Periodo di conservazione dei dati

I Dati saranno conservati su supporti cartacei e/o informatici per il solo tempo necessario ai fini per cui sono stati raccolti, rispettando i principi di limitazione della conservazione e minimizzazione. I dati saranno conservati per adempiere a obblighi normativi e perseguire i suindicati fini, in adesione ai principi d’indispensabilità, di non eccedenza e di pertinenza. La Società potrebbe conservare dei Dati dopo la cessazione del rapporto contrattuale per adempiere a obblighi normativi e/o postcontrattuali in relazione alle prescrizioni di legge (10 anni); successivamente, venute meno le predette ragioni del trattamento, i dati cartacei saranno distrutti.

Diritti dell’interessato

Ciascun interessato ha il diritto di richiedere, in qualunque momento, l’accesso ai dati che lo riguardano, la rettifica o, se del caso, la cancellazione degli stessi o di opporsi al loro trattamento.

Per la prosecuzione del rapporto in essere tra le parti, non sono necessarie ulteriori azioni. Non facendo nulla ci concede automaticamente il permesso di tenerla aggiornata e di trattare i suoi dati come sopra descritto.

Per qualsiasi chiarimento in merito può contattarci all’indirizzo privacy@lacart.it